Rispondiamo subito alla domanda del titolo: il centro DSA è un centro specializzato nei disturbi specifici dell’apprendimento e chi ci lavora ha una preparazione specifica che comprende corsi, master e soprattutto esperienza sul campo.

È bene chiarire cos’è un centro DSA, perché anche se l’argomento è sempre più conosciuto, parecchia confusione ci ruota ancora attorno e, soprattutto, non è ancora ben chiaro come vengono affrontati i disturbi specifici dell’apprendimento in modo professionale.

Potremmo ora proseguire spiegandoti di cosa ci occupiamo nel dettaglio e nella pratica, ma prima rispondiamo ad una domanda che in molti ci fanno: chi si rivolge a noi?

Le persone che si rivolgono al nostro centro DSA sono:

– Genitori che hanno il dubbio che il proprio figlio abbia un DSA

Succede sia con figli che frequentano i primi anni della primaria, sia con figli della secondaria di primo e secondo grado.

In questo caso il nostro compito è capire se è presente un DSA e fornire alla famiglia tutte le informazioni necessarie. Dal cosa fare e come muoversi fino alla normativa di interesse.

– Studenti che hanno già la diagnosi DSA e non sanno come fare

Succede sia con diagnosi appena fatte, che con diagnosi fatte da anni che uno studente con DSA non conosca la sua caratteristica e non sappia come muoversi e cosa fare nel concreto e nella sua quotidianità.

In questo caso il nostro compito è fornire informazioni chiare e specifiche, quindi cosa dice la normativa, quali sono i diritti e i doveri degli insegnanti e molto altro. A questa prima fase ne segue una seconda più specifica, dove facciamo conoscere la diagnosi, o meglio la propria diagnosi, allo studente e alla sua famiglia.

In questo modo lo studente stesso si chiarisce un mare di dubbi che non solo lo bloccano dal punto di vista pratico, ma che come ogni cosa che non si comprende genera paure, insicurezze e incomprensioni.

– Studenti con DSA che non sono autonomi, che dipendono dagli altri per lo studio e la gestione dei compiti

Questo caso succede con studenti dalla primaria alla secondaria di secondo grado ed è nostro compito capire quali strumenti compensativi sono necessari e quale metodo di studio è più adatto allo studente.

Scopo finale è portarlo a raggiungere l’autonomia nella gestione dei compiti e dello studio.

– Studenti con DSA che pur conoscendo l’esistenza di strumenti compensativi non ne fanno uso anche se ne sentono la necessità

Succede con studenti dalla primaria alla secondaria di secondo grado e in questo caso è nostro compito insegnare l’uso degli strumenti compensativi applicati allo studio, perché possa diventare non solo più semplice da affrontare, ma funzionale e ben svolto.

– Genitori che vogliono un supporto nella stesura del PDP

Succede con genitori di ragazzi dalla primaria alla secondaria di secondo grado e in questo caso informiamo dettagliatamente i genitori su cosa è un PDP, perché viene fatto e come deve essere fatto.

– Adulti che hanno il dubbio di avere un DSA

Nostro compito è accertare se c’è un disturbo o meno, spiegare le eventuali ricadute in ambito lavorativo e relazionale.

L’informazione completa e dettagliata permette alle persone adulte di comprendere se sono interessate da uno specifico disturbo e chiarire quella che molto spesso è una situazione fumosa e piena di dubbi.

– Insegnanti che vogliono avere consulenza sulle interpretazioni delle diagnosi DSA

– Insegnanti che vogliono avere consulenza sulla stesura dei PDP

– Insegnanti che vogliono essere formati sui DSA (normativa, didattica, strumenti compensativi,…)

Avrai ora compreso che il concetto di ‘cos’è un centro DSAva oltre alla spiegazione del disturbo in sé, va oltre alla diagnosi e alla sua interpretazione. Va oltre anche alla stesura dei PDP.

Il nostro centro DSA opera in modo totale, perché alle spiegazioni richieste (che già aprono nuovi orizzonti di comprensione alle persone che stanno affrontando questo problema), uniamo la pratica per imparare a compensare e a gestire queste caratteristiche.

Per questo nel nostro centro applichiamo il Sistema di Apprendimento InStudio da noi brevettato e riconosciuto a livello nazionale, che puoi approfondire cliccando qui.

Questo approccio ci permette di attuare con gli studenti processi di apprendimento veloci ma sopratutto duraturi e trasferibili in altri contesti extrascolastici, come quello lavorativo.

Inoltre gli studenti assimilano un coerente e personalizzato stile di apprendimento che permetterà loro di affrontare la carriera scolastica in autonomia.

Oltre l’Informazione, per il Benessere della Persona con DSA

Lo scopo finale è il benessere dello studente e dell’adulto, nonché e la formazione completa dei professionisti che operano nel campo dei DSA.

Perché quando la diagnosi di DSA arriva, si tratti di dislessia, discalculia…i soggetti coinvolti operano in un primo momento in ambiente scolastico se stiamo parlando di uno studente.

In parallelo la famiglia, lo studente stesso o la persona adulta che ha una diagnosi di DSA, può però attivarsi per intraprendere un percorso votato al benessere completo della persona.

Questo percorso coinvolge una serie di soggetti diversi, dove grande importanza è data all’aspetto psicologico.

Il disturbo specifico dell’apprendimento, se non compreso e gestito male, può infatti innescare dei problemi di natura psicologica ed emozionale nei bambini, negli adolescenti e negli adulti.

Nel caso dei bambini la situazione è delicata perché il non riuscire a fare le cose come gli altri compagni di classe o di gioco può portarli a provare dei sentimenti contrastanti, a sperimentare delle emozioni negative quali la rabbia, la frustrazione e anche la tristezza.

Queste emozioni negative si riflettono sul comportamento extra scolastico, perché il bambino può non comprendere cosa sta succedendo, soprattutto se si tratta di una fase iniziale che richiede attenzione e supporto specifici.

Nel caso delle persone adulte la difficoltà si scontrano anche con la gestione del tempo, con la resa in ambito professionale e con le ricadute che i disturbi specifici dell’apprendimento possono far nascere. A differenza dei bambini, che faticano comprensibilmente a capire cosa sta succedendo, la persona adulta con DSA si trova ad affrontare una situazione in cui deve essere operativa ma può avere difficoltà concrete nell’esserlo: al lavoro, in famiglia e nel tempo libero.

Ecco che il supporto psicologico risponde alla domanda ‘cos’è un centro DSA’ in modo più completo.

E per chiudere il cerchio, come ti dicevo qualche riga sopra, il nostro centro applica un metodo specifico che guarda alla persona nel suo complesso, che approccia e gestisce il disturbo specifico dell’apprendimento da un punto di vista diverso a quello a cui siamo abituati.

Il Sistema di Apprendimento InStudio supera infatti l’idea della persona-studente come individuo.

Va oltre e la inserisce in un quadro più ampio, con lo scopo di raggiungere un cambiamento efficace e soprattutto duraturo, che ha come conseguenza uno studio autonomo e una maggior consapevolezza di sé stessi.

Qui puoi trovare tutte le informazioni sul metodo da noi ideato, brevettato e applicato nel centro. Un metodo che guarda alla persona nel suo complesso perché così deve essere affinché i risultati possano essere concreti e si possa raggiungere il benessere della persona.

C’è una frase di Osho che spesso torna alla mente perché esprime questo concetto con chiarezza:

Ogni essere umano è unico, il problema della superiorità o inferiorità non esiste.

Non sto dicendo che tutti sono uguali.

Nessuno è superiore o inferiore, ma nessuno è nemmeno uguale.

La gente è semplicemente unica e incomparabile.

– Osho

InStudio è centro DSA specializzato in Veneto, ti invitiamo a contattarci per ricevere informazioni sui nostri servizi al numero 339 4876 813 o a scriverci un messaggio impiegando il form che trovi cliccando su questa pagina.

Shares
Share This